Tags

Related Posts

Share This

Al Presidente del Consiglio Comunale di Cuneo
Dott. Prof. Gianni Cerutti
OGGETTO: Convocazione tavolo di lavoro per la valorizzazione della linea ferroviaria Cuneo
Nizza.
Il sottoscritto consigliere Pierluigi M. GARELLI, Capogruppo del Gruppo Consiliare autonomo,
giudicando
assolutamente insufficiente l’attuale stato del Servizio ferroviario della tratta Cuneo-VentimigliaNizza
limitato a due coppie giornaliere di treni (con l’aggiunta di un ulteriore coppia a scopo di
sostegno del turismo in brevi periodi estivi e invernali) e gravemente lesivo del diritto alla mobilità
dei cittadini francesi e italiani, compromessi ulteriormente dai lavori per l’approntamento del
secondo Tunnel stradale del Colle di Tenda, che si protrarranno per almeno 7-8 anni senza alcuna
forma di integrazione col trasporto ferroviario (come previsto da apposita normativa che istituiva
una Commissione parlamentare ad hoc);
ritenendo necessario
fornire all’opinione pubblica notizie certe in ordine alle procedure di appalto e alla tempistica dei
lavori di manutenzione sulla Linea, finanziate dal Decreto “Sblocca Italia” e dalle parti francesi,
all’andamento delle trattative per consentire l’arrivo dei treni dalla Francia alla Stazione di Limone
Piemonte (rendendo compatibili i sistemi di sicurezza), allo stato delle trattative per la revisione del
Trattato italo-francese del 1970, così come da impegno assunto dai due Governi nell’incontro LettaHolland
di due anni addietro nel corso del quale è stato definito il carattere strategico della Linea a
valenza internazionale ed infine alla ventilata ipotesi del trasferimento di KM/treno dall’Intercity
Torino-Genova alla Cuneo-Ventimiglia;
interroga il signor Sindaco e l’Assessore competente
per sapere se non intendano convocare il Tavolo già provinciale ed ora in capo al Comune di Cuneo
per la difesa e la promozione della Linea ferroviaria Cuneo-Nizza, assicurandosi in particolare
della partecipazione dei Parlamentari della Provincia di Cuneo e dell’assessorato Regionale ai
Trasporti, affinché venga data una risposta alle sollecitazioni provenienti dai Comitati italiani e
francesi e alle popolazioni delle tre Regioni confinanti (Piemonte, Liguria, PACA) perennemente
mobilitati per conquistare un servizio dignitoso ed efficiente.
Ribadisce altresì
che lo sviluppo della Linea acquista un particolare significato anche alla luce della prossima
Conferenza di Parigi sul clima, essendo acquisito che il trasporto su ferro determina una minore
produzione di sostanze climalteranti per KM/passeggero (circa un quinto) rispetto al trasporto su
gomma, come sottolineato dal Comitato italo-francese per la Cuneo-Nizza, portatore del progetto
Alternatitrain “La Cuneo-Nizza, un treno europeo per il clima”.
In attesa di ricevere risposta nel corso del prossimo Consiglio comunale, anticipatamente ringrazia.
Cuneo, 19 ottobre 2015 Il Consigliere
(Pierluigi M. GARELLI)